In questi tempi investire in immobili in Albania è un trend in continua crescita.

Sono tanti i motivi di questa scelta, dallo stile di vita, le infrastrutture, passando poi alle agevolazioni fiscali. Non è un caso infatti che le imprese gestite in Albania da stranieri sono sempre più numerose.Ne fanno da testimoni le agenzie che mostrano come sempre più stranieri, per lo più di provenienza nordica, sono attratti dalla possibilità di una vita più economica. Ecco perché sempre più persone scelgono di investire, comprare una seconda casa o di trasferirsi, da soli o con la famiglia, nel paese delle aquile.

Tra le diverse motivazioni rientra certamente la possibilità di acquistare un immobile nei pressi di coste incantevoli, con prezzi chiaramente competitivi, se confrontati con l’Europa, aggirandosi intorno ai 50.000/60.000 euro. In secondo luogo, un altro motivo che la rende una scelta tanto amata è la sua posizione geografica. Corfù, ad esempio, si trova a pochi passi da Saranda, così come le destinazioni come la Croazia e Montenegro possano essere raggiunte con grande facilità.

Parliamo del costo della vita. È vero che, rispetto agli anni passati, vi è stato un piccolo aumento. Ma quest’ultimo non incide in nessun modo sul fatto che i turisti possano rilassarsi e godersi le vacanze senza spendere cifre eccessive. Facendo un confronto con l’Italia il costo della vita in Albania è inferiore del 47,86%, gli affitti invece sono inferiori del 61.79% rispetto all’Italia (dati medi per tutte le città)”.

Chi sono gli acquirenti?

Facendo puntuale riferimento a quanto riportano le agenzie di studio del territorio, sembra si possa individuare una forte crescita degli investimenti immobiliari da parte di cittadini stranieri in pensione. Un’altra categoria di compratori è quella degli investitori immobiliari, coloro che cercano di guadagnare dagi immobili acquistati che si trovano vicino la costa, beneficiando dell’aumento dei prezzi nel periodo estivo affitandoli.

Si tratta di un buon investimento! Non ci sono dubbi sul fatto che in estate sia possibile far fruttare gli immobili, ottenendo un cospicuo guadagno dall’affitto oppure dalla rivendita. Ecco perché non sorprende il fatto che gli investimenti immobiliari riguardino non solo mete ambite, quali ad esempio le “tradizionali” Saranda, Himara o Tirana, ma anche città come Valona, Lezha e Durazzo.

Tra le migliori destinazioni in Albania, quelle più apprezzate e  le migliori destinazioni sono: Tirana, Saranda, Valona, e ancora città quali Durazzo, Ksamil, Dhermi e Scutari. Le città come Valona e  Saranda rappresentano la meta turistica per eccellenza. Il posto ideale, quindi, dove comprare una seconda casa per le vacanze o un immobile da affittare.

A Tirana invece dove sono concentrate la maggiore parte della popolazione, delle attività imprenditoriali, gli turisti affollano le vie del “block”(zona dei locali e ristoranti) la rendono uno dei luoghi più ambiti e gettonati per l’acquisto di un’immobile.

Facciamo qualche riflessione del perchè investire nell’immobile in Albania:

Dal un punto di vista geografico e prettamente strategico, ad oggi la posizione dell’Albania viene considerata molto interessante in quanto fa da ponte di collegamento tra l’Europa e i Balcani.

Gli accessi marittimi sono dalle città portuali come  Durazzo, Saranda, Valona e Shengjin! Il porto di Shengijn, il più settentrionale dei quattro scali dell’Albania, posto soltanto a 10 miglia dal confine montenegrino, è uno dei più profondi del mar Mediterraneo. Bisogna aggiungere che gli investimenti sulla infrastruttura sono in crescita e ciò permetterà un miglioramento del collegamento non solo interno del Paese ma anche con i Paese confinanti.

Un’altro vantaggio riguarda il costo della manodopera, possiamo dire che ad oggi in Albania il costo del lavoro è tra i più contenuti a livello europeo, in media 350€ al mese, e questo per le aziende rappresenta un enorme incentivo.

 

Ma non è tutto. Il sistema fiscale albanese è  decisamente favorevole, le aziende sono chiamate a pagare il 15% di imposta e per coloro che decidono di investire in hoteleria, strutture di 5 stelle, la tassazione ammonta a 6%. Per quanto riguarda, ancora, le piccole imprese, possiamo dire che il regime fiscale è ancora più vantaggioso. A tal riguardo va sottolineato il fatto che il sistema fiscale albanese non pone alcuna discriminazione tra lavoratori ed investitori, siano essi albanesi o stranieri.

Per gli investitori interessati ad aprire un’azienda in Albania l’iter da seguire è semplice e veloce e, in alcuni casi infatti, richiede soltanto un giorno al costo di meno di 1€. Ad oggi più di 600 aziende sono gestite da italiani. In genere, questo Paese in costante crescita è diventato da tempo meta di personale specializzato, come ad esempio cuochi e medici, che qui trovano condizioni lavorative soddisfacenti.

Comprare casa in Albania: sì o no?

Molti, dopo aver visitato l’Albania, decidono di comperare un’immobile, perché si tratta di un ottimo investimento. Per tutti i motivi che abbiamo elencato sopra e per il potenziale sviluppo di questo Paese, che nei prossimi anni spiccherà il volo, acquistare una casa da affittare a un turista è una scelta da tenere in seria considerazione. A maggior ragione se pensiamo alla sua forte crescita economica, crescita che porta con sé sempre più ingenti capitali stranieri [investimenti esteri in Albania].

Parliamo delle tasse e delle spese d’acquisto.

Chi  decide ide di investire  in Albania, è necessarioche faccia i conti anche con le eventuali spese d’acquisto per il’immobile. Ma anche da questo punto di vista il bel Paese delle Aquile non delude. E anche la normativa fiscale immobiliare risulta essere, nonostante il quadro generale europeo, ancora molto vantaggiosa.

Per concretezza i costi di transazione per comprare casa in Albania sono abbastanza bassi. Nello specifico, sottolineiamo che l’imposta da pagare per il passaggio di proprietà è pari al 3% del prezzo di acquisto della casa in questione.

 

Un’altra spesa da sostenere è quella relativa al pagamento della parcella del notaio quando si redige l’atto notarile, che ammontano all’incirca a 2.000 euro. La tassazione risulta vantaggiosa anche dopo aver comprato l’immobile scelto, infatti, i costi che riguardano il funzionamento della struttura non sono esosi,  possiamo dire che si aggirano intorno ai 0.25 euro al metro quadro l’anno nelle zone costiere.

Come si può vedere, investire in Albania ha sicuramente i suoi lati positivi. Soprattutto se pensiamo che in un momento di forte crisi, come quello che l’Italia sta vivendo.